venerdì , 5 Marzo 2021

2° Rally di Roma Capitale, le prime novità riguardano la direzione gara

Si è messa in moto, la macchina organizzativa del 2° Rally di Roma Capitale. Si potrebbe anche dire che dallo sventolare della bandiera a scacchi della prima edizione dello scorso ottobre gli uomini di Rally Project Eventi non si sono mai fermati. Ciò per conferire alla seconda edizione ancora più valore, quello che andrà a beneficio di chi vorrà accettare la sfida del duemilaquattordici. Il primo atto ufficiale, ieri, è stato quello della composizione dello staff che andrà a dirigere pianificare e gestire la parte sportiva e tecnica dell’evento.

Rally Roma Capitale 2014

Per questo, è stato formalizzato un accordo triennale con Gianluca Marotta, Direttore di Gara internazionale di provata esperienza per le manifestazioni ad alto livello, il professionista, metterà a disposizione del 2° Rally di RomaCapitale anche il proprio staff di persone che lo segue nelle esperienze di Motorsport, presso Franciacorta International Circuit ed in altre importanti competizioni Internazionali sia Velocità che Rally, che gestiscono con rilevanti risultati, anche su territorio estero.

MAROTTA

Gianluca stesso, si occuperà della parte burocratica, amministrativa in seno all’organizzazione, oltre che dei rapporti con le Istituzioni al fine della concessione degli innumerevoli decreti e permessi necessari per la corretta disputa della competizione internazionale capitolina ed alla relativa pianificazione e definizione dell’evento, in collaborazione con il Patron della gara Max Rendina, organizzatore e pilota, impegnato questa stagione, nel Campionato del Mondo Rally, nel quale è leader della Coppa FIA “Produzione”. L’individuazione della data definitiva sarà decisa, anche in base alle imponenti ed importanti esigenze della città di Roma, nel più ampio e fattivo rapporto di collaborazione sia con l’Amministrazione Comunale, con l’Azienda Strade Lazio e con l’Automobile Club d’Italia.

Photo credit: Leonardo D’Angelo

Leggi anche

Max Rendina “wild card” al Rally di San Marino, test con la Lancer Evo IX R4

RALLY PROJECT e Max Rendina non si concedono soste. Dopo la soddisfazione di essersi confermati sempre  più leader …