domenica , 11 Aprile 2021

22° Rally Città di Casarano, poche ore al via, le parole dei protagonisti

Finita l’attesa il 22°Rally Città di Casarano ha aperto i battenti in mattinata con l’espletamento delle procedure di verifica amministrativa e tecnica in corso di svolgimento fino alle ore 12.30 presso la Concessionaria Guglielmo De Nuzzo di via Corsica a Casarano.
Verifiche (L. D'Angelo) Casarano '15Photo credit: leonardodangelo.com
Dunque prima presa di contatto per il pubblico con i protagonisti attesi poi in azione questa sera lungo i quasi tre chilometri della prova spettacolo d’apertura. Per i 57 equipaggi iscritti all’evento automobilistico che apre la stagione 2015 del Trofeo Rally Nazionali Quinta Zona, l’impegno mattutino è “limitato” alla presentazione di tutta la documentazione comprovante i requisiti di ammissibilità alla gara, alla presenza durante i controlli tecnici preliminari dell’auto da corsa e alla successiva dimostrazione della conoscenza dei sistemi di sicurezza attivi e passivi della vettura.
A poche ore dall’inizio della competizione abbiamo sentito il parere di alcuni piloti:
Marco DE MARCO (Peugeot 207 S2000 N°1): “Ultimamente ho corso poco, su questa macchina poi non ci salgo da 5 anni. Vediamo quello che riusciremo a fare”.
Giuseppe BERGANTINO (Peugeot 207 S2000 N°2): ”Guiderò per la prima volta la 207 S2000 in una gara che non correvo dal 2009. Il percorso non si addice molto alle mie doti di guida. Al mio fianco avrò un nuovo navigatore. Ci saranno quindi molti adattamenti da fare”.
Fernando PRIMICERI (Peugeot 207 S2000 N°3): “Sulla vettura abbiamo adottato alcuni accorgimenti di natura meccanica che siamo convinti ci porteranno ad esprimerci al meglio”
Gianluca D’ALTO (Peugeot 207 S2000 N°4): “Abbiamo preparato la gara abbastanza bene. Partiremo agguerriti. La ps decisiva secondo me sarà Pescoluse, tecnica, difficile e insidiosa. Speriamo che tutto giri per il verso giusto”.
Davide STEFANELLI (Peugeot 207 S2000 N°5): “L’importante è partire bene e con la mentalità giusta. Domani serà tireremo le prime somme”.
Domenico ERBETTA (Peugeot 207 S2000 N°6): “Il percorso è molto difficile e impegnativo, non hai margine di errore, non hai via di fuga, quindi bisogna stare molto attenti”.
Francesco RIZZELLO (Peugeot 208 T16 R5 N°7): “Abbiamo una vettura nuova e cercheremo per questo di capire quanto e fino a che punto possiamo osare. Se il feeling sarà quello giusto forse potremo pareggiare il conto del numero di vittorie con Francesco Laganà”.
Francesco LAGANÀ (Mitsubishi Lancer Evo X R4 N°8): “Cercheremo di fare del nostro meglio. Partiamo con un leggero svantaggio a livello di vettura rispetto agli avversari ma daremo come sempre il massimo”.
Albino PEPE (Mitsubishi Lancer Evo IX N4 N°9): “Con la Mitsubishi mi trovo abbastanza bene, anche con la pista ho un feeling particolare quindi ben vengano questi tre passaggi sulla ps spettacolo”.
Claudio D’AMICO (Lancia Delta Hf A8 N°10): “Speriamo di divertirci e di arrivare in fondo. Abbiamo montato un differenziale anteriore stradale perché purtroppo i pezzi non ci sono arrivati in tempo. L’’idea in effetti era quella di tentare di lottare per stare tra i primi. Ora vedremo”.
Patrizio FORTE (Peugeot 306 Maxi K11 N°11): “Veniamo già da due ritiri e per questo c’è la voglia di riuscire a portare a termine la gara. La macchina per me è completamente nuova, spero di adattarmi il più velocemente possibile”.
Lorenzo PAGNONI (Renault Clio Maxi K11 N°12): “Per me è un privilegio poter guidare questa vettura che proprio sulle strade del Salento è stata portata in gara qualche anno fa da Angelo Medeghini. Sarò in gara con Marinella che ha molta esperienza e che mi ha già fatto qualche tiratina d’orecchie”. La nostra ambizione è quella di arrivare in fondo senza rompere la macchina”.
Giuseppe ALBANO (Renault Clio S1600 N°14): “Quel che posso dire è che sicuramente nella mia classe forse sono quello con maggiore esperienza su questo tipo di vetture. Però le gare vanno anche portate a termine e le somme si tirano dopo il traguardo”.
Maurizio DI GESÙ (Citroën C2 S1600 S1600 N°15): “Ci sarà da lottare per stare davanti alle Renault Clio, paghiamo un gap di potenza non indifferente. Speravo nella pioggia ma sembra che il tempo tenda al bello. Faremo del nostro meglio”.
Mauro ADAMUCCIO (Fiat Punto S1600 N°16): “Dopo il bel secondo posto assoluto conquistato dodici mesi fa l’obiettivo di quest’anno per noi è la vittoria di classe, poi se riusciremo anche ad entrare nei primi dieci saremo ulteriormente soddisfatti”.
Marco Martino TIMO (Renault Clio S1600 N°19): “In classe abbiamo tutta gente molto esperta. É una gara difficile, per di più Iniziamo anche influenzati”.
Tommaso MEMMI (Renault Clio S1600 N°20): “Ritorno a correre a Casarano con una due ruote motrici dopo diversi anni passati alla guida di vetture a trazione integrale. Ci impegneremo cercando di prendere meno rischi possibili. La classe è piuttosto combattuta. Spero di divertirmi e di far divertire”.
Oscar SORCI (Renault New Clio R3C N°21): ”Le prove anche se sono un po’ cambiate rispetto allo scorso anno sono sempre belle. Certo c’è’ come sempre da impegnarsi”.
Ivan PISACANE (Renault Clio Williams A7 N°22): “Cercheremo di fare del nostro meglio. Le speciali sono sempre quelle classiche ma le ho trovate meglio delimitate rispetto al passato”.
Roberto DE MARIA (Renault Clio Williams A7 N°23): “Prima esperienza in classe A7, dopo due anni di stop. Torre Vado, ex Punta Ristola resta sempre una prova molto molto impegnativa”.
Daniele TIMO (Renault Twingo Rs N°27): “Si tratta della mia gara d’esordio nei rally e spero sopratutto di arrivare al traguardo”.
Michele A. SERAFINI (Renault Clio Rs N3 N°28): “Dopo un anno di stop ricominciamo da Casarano e vediamo cosa viene fuori”.
Nicola FIORILLO (Renault Clio Rs N3 N°30): “Nonostante le mie diverse partecipazioni non sono mai riuscito a tagliare il traguardo qui a Casarano. Vorrei dunque spezzare finalmente quest’incantesimo e portare finalmente a termine questa gara con un buon risultato. Incrociamo le dita”.
Giorgio ASCALONE (Renault Clio Rs N3 N°31): “Velleità di classifica non ne abbiamo. Sono molto contento di portare al debutto mia figlia, per il resto puntiamo a divertirci”.
Rodolfo LUCREZIO (Renault Clio Rs N3 N°34): “Proviamo a dire la nostra in una classe numerosissima. Speriamo di fare una bella gara”.
Guglielmo DE NUZZO (Renault Clio Rs N3 N°35): “Faremo una gara tranquilla. Per la lotta di classe sarà dura ma il nostro obiettivo è sopratutto quello di riuscire a far bene tra gli Under 25″.
Giuseppe CIARDO (Renault Clio Rs N3 N°36): “Sarà una gara di rodaggio; dopo quasi trent’anni di stop non è facile. Le macchine sembrano più semplici ma hanno tanti cavalli che ai miei tempi non c’erano. L’esperienza di Massimo Sansone, che sarà al mio fianco, mi aiuterà sicuramente molto”.
Marco LIGUORI (Renault Clio Williams N3 N°37): “Cercheremo come sempre di fare del nostro meglio per riuscire a portare a casa un buon risultato anche se rispetto alle altre Clio abbiamo qualche cavallo in meno”.
Fioravante PRIMOCERI (Renault Clio Williams N3 N°38): “Punto ad arrivare alla fine visto che non riesco a vedere il traguardo di Casarano dall’ormai lontano 2011. Rispetto alle Clio Rs paghiamo tanto in termini di di potenza, tenteremo di difenderci dando come sempre il massimo”.
Federico PETRACCA (Renault Clio Rs N3 N°43): “Puntiamo ad arrivare alla fine anche se come tutti gli altri gareggiamo per fare bene”.
Nico STEFANO (Renault Clio Rs N3 N°44): “Sarà la mia prima gara da pilota e anche per questo l’obiettivo primario è quello di riuscire a tagliare il traguardo magari anche dopo una gara divertente”.
Mauro SANTANTONIO (Peugeot 106 Maxi A6 N°47): “Puntiamo sempre a dare del nostro meglio e a migliorarci di anno in anno. Le prove anche se più corte le trovo più divertenti rispetto agli anni scorsi”.
Daniele FERILLI (Peugeot 106 Rallye A5 N°49): “Cercheremo di far bene vincendo la classe e poi vedremo se riusciremo anche a dar fastidio a qualche altra vettura che ci parte davanti”.
Domenico LO SCHIAVO (Peugeot 106 Rallye N2 N°52): “È sempre una gara molto particolare, unica per il tipo di strade. Bisogna mantenere molto alto il livello di concentrazione”.
Paolo GARZIA (Peugeot 106 Rallye N2 N°53): “Visti gli avversari sarà una gara molto impegnativa”.
Donato PARROTTO (Citroën Saxo Vts RS2 N°70): ”La nostra sarà una gara senza nessuna pretesa, dopo tante esperienze fatte come navigatore quest’anno ho deciso di impugnare il volante, vedremo come andrà”.

Leggi anche

23° Rally Città di Casarano, agevolazioni sulle iscrizioni

Quando mancano poco più di tre settimane al 23°Rally Città di Casarano, prima prova della …