sabato , 31 Luglio 2021

Andrea Minchella e Felice Pizzuti, su Fiesta WRC, vincono il 23° Rally di Casarano

I laziali Andrea Minchella e Felice Pizzuti a bordo di una Ford Fiesta Wrc sono i vincitori della ventitreesima edizione del Rally Città di Casarano. L’equipaggio della Scuderia Step Five Motorsport ha regolato una concorrenza agguerrita e qualificata aggiudicandosi 4 prove speciali e prendendo il comando della classifica all’inizio della seconda giornata dopo che la prima era stata condizionata dalla pioggia che aveva messo in crisi diversi driver.

Minchella-Pizzuti (L. D'Angelo) Casarano '16 Photo credit: leonardodangelo.com

Il detentore del titolo d’area nell’ex zona 5 ha costruito il suo successo sul primo passaggio di Torre Vado, il settore cronometrato più lungo del rally dove ha messo tra se e gli avversari un buon margine costringendoli a inseguire con maggiore veemenza.

L’ipoteca sulla vittoria, la sesta della sua carriera, considerando la sezione TRN del Rally di Roma Capitale dello scorso anno, la prima ottenuta su una Wrc e per di più lontano dai patri confini, l’ex centauro l’ha poi posta sull’ultimo passaggio di Palombara, badando anche a stare lontano dai guai e arrivando poi a tagliare il traguardo di Piazza San Domenico con una vantaggio di 34”4 sulla coppia formata da Giuseppe Bergantino e Michela Di Vincenzo. E proprio il duo portacolori della scuderia New Jolly Motors si è reso autore di una gara di assoluto valore, di continuità e maturità condotta sempre su ritmi altissimi. Prova ne è la vittoria ottenuta nei primi due passaggi su Palombara. A bordo della Peugeot 207 S2000 il pilota foggiano ha fatto più di quello che era nelle sue possibilità reggendo sempre il confronto con le più potenti vetture Wrc e R5 e piegandosi solo di fronte alla superiorità di Minchella e della sua Fiesta.

Il primo equipaggio salentino al traguardo è quello composto da Mauro Adamuccio e da Riccardo Milello che hanno portato la Skoda Fabia Wrc della Scuderia Salento Motor Sport sulla quale salivano per la prima volta, al terzo posto assoluto. Un piazzamento conquistato al fotofinish grazie a una progressione e malgrado diversi problemi, prima all’interfono e poi di elettronica, ma in seguito grazie anche al ritiro di cui è stato vittima sull’ultima ps Francesco Rizzello, plurivincitore della gara fermato mentre era saldamente terzo da una foratura alla posteriore sinistra. Gianluca D’Alto in coppia con Mirko Liburdi ha saputo portare al quarto posto la Ford Fiesta R5 nonostante un feeling con la vettura ancora da migliorare. Il salese ha fatto sua la classe precedendo in classifica il secondo equipaggio salentino, quello composto da Fernando Primiceri e Mauro Plantera che hanno corso anche loro in R5 ma con la Peugeot 208 T16 con la quale hanno colto il terzo miglior tempo assoluto sull’ultima prova.

Doppia vittoria in S1600 e tra le due ruote motrici per Giuseppe Albano che a bordo della Renault Clio e in coppia con Erika Bologna ha disputato una gara esaltante e in crescendo che lo ha portato a recuperare ben 40 posizioni chiudendo quinto assoluto. Alle sue spalle nella generale e nella graduatoria di categoria si è piazzato su identica vettura Davide Stefanelli navigato da Maurizio Iacobelli. Il pilota di Parabita è stato in testa alla S1600 fino alla quarta prova, prima cioè di incappare in una disavventura che ha compromesso la sua gara, con l’equipaggio che lo precedeva nelle partenze che si è intraversato ostruendo la strada proprio mentre lui arrivava. Bella anche la prestazione di Marco Timo e Salvatore Invidia su Citroen Ds3, ottavi assoluti, primi in classe R3T e bravi anche a cogliere due ottimi ottavi posti in prova. Per il pilota di Taviano c’è anche la soddisfazione di aver vinto per il secondo anno consecutivo la Coppa riservata al primo conduttore Under 25.

Dei 59 equipaggi al via 37 hanno concluso regolarmente la gara. Tra i ritiri eccellenti oltre a Rizzello: Pisacane su Renault Clio Williams A7, vincitore della prova spettacolo d’apertura, fermo per la rottura del cambio dopo la ps 2, Pepe su Ford Focus Wrc appiedato mentre era 5° assoluto dalla rottura sulla ps 3 della cinghia dell’idroguida e conseguente uscita contro una roccia, De Cecco su Ford Focus Wrc mentre era anche lui quinto assoluto, per la rottura del differenziale posteriore sulla ps5 ed Erbetta su Peugeot 207 S2000 fermo sulla ps 6 per un incidente mentre occupava la settima posizione assoluta.

Prossimo appuntamento con la Coppa Italia Rally Terza Zona il 3 e 4 giugno, nuovamente in provincia di Lecce con la disputa del 49°Rally del Salento, prova di maggior prestigio del calendario, valevole anche per il Campionato Italiano Wrc e che assegnerà un punteggio di gara maggiorato.

Coppa Italia Rally Terza Zona – 23°Rally Città di Casarano, Classifica finale assoluta .
1 Minchella-Pizzuti (Ford Fiesta Wrc) 56.14”4s
2 Bergantino-Di Vincenzo (Peugeot 207 S2000) +34.4s
3 Adamuccio-Milello (Skoda Fabia Wrc) +2.04.2s
4 D’Alto-Liburdi (Ford Fiesta R5) +2.57.7s
5 Primiceri-Plantera (Peugeot 208 T16 R5) +3.18.5s
6 Albano-Bologna (Renault Clio S1600) +3.54.5s
7 Stefanelli-Iacobelli (Renault Clio S1600) +4.14.1s
8 Timo-Invidia (Citroen Ds3 R3T) +5.02.0s
9 Martina-Martina Renault Clio Rs N3 +5.59”7s
10.Lucrezio-Mastrogiovanni Renault Clio Rs N3 +6.02”0s

Coppa Italia Rally Terza Zona – Classifica.
1.Minchella 9 punti; 2.Bergantino 6 punti; 3.Adamuccio 4 punti; 4.D’Alto 3 punti; 5.Primiceri 2 punti; 6.Albano 1 punto.

Leggi anche

La New Jolly Motors torna a casa, 10 equipaggi al Gargano

Fervono i preparativi per l’ottava edizione del Rally Porta del Gargano, ultima tappa del campionato …