mercoledì , 16 Giugno 2021

Il bilancio della prima gara nell’IRCup 2015 per Mauro Roma

Tornati alla normalità è tempo, per Mauro Roma e tutta la squadra corse del team “Ivan De Varti”, di tirare le somme su quello che è stato fatto nella prima gara dell’International Rally Cup 2015, il Rallye Elba Internazionale. Una gara per nulla semplice, con gli asfalti isolani che hanno reso complicata la gara di molti piloti, trenta costretti addirittura al ritiro.
_DSC0155Photo credit: Alessandro Zini
Concreto e costante, il driver ciociaro Mauro Roma è riuscito a portare a termine tutte e nove le prove speciali in programma, dando seguito alla fase di apprendistato con una vettura per certi versi ancora da scoprire e capire, affinché si possa trarre il massimo da essa. Solo due le gare infatti percorse da Roma con la Clio R3c dell’ Ivan De Varti Racing Team, una delle quali in una Ronde casalinga interamente su fondo bagnato. Ragion per cui, nonostante i problemi dovuti ad una continua perdita di pressione delle gomme, che hanno sensibilmente aumentato il gap in classifica, il bilancio della prima gara non può che essere visto positivamente e come ottimo punto di partenza per i prossimi impegni, con i tempi della seconda giornata a confermare ciò.

Ogni campionato si articola su una serie di gare e la storia c’insegna che la costanza di rendimento premia di più della singola apparizione “sopra le righe”, per questo concludere un rally così lungo è segno che strada e mentalità siano quelle giuste.

Un’affidabilità dell’equipaggio complementare a quella della vettura, infatti la loro Renault Clio R3c, non nuova alle gare “IRC” (vittoria nel 2013 e partecipazione nel 2014), sì è dimostrata forte e affidabile dopo due trasferte impegnative come l’ “Elba” e il “Sanremo”, con oltre 350 km percorsi tra gare e test. Motivo per cui il supporto tecnico ha lavorato bene sia in fase di preparazione che svolgimento.

Nei prossimi impegni dunque la base di partenza sarà più solida grazie anche ad un bagaglio d’esperienza migliorato. Non solo, il “look” della Clio R3c verrà rinnovato con il montaggio di una coppia di sedili marchiati Atech Racing, personalizzati per il team e celebrativi della storica vittoria di classe al Rally di Sanremo 2015, prima apparizione del team nella massima serie nazionale conclusasi appunto con un vittoria. Le gare trasmettono emozioni che tramutandosi in ricordi vanno sicuramente impressi su qualcosa di concreto, il sedile, emblema di un’auto da corsa e vicino più di ogni altro al pilota, rappresenta sicuramente un ottimo strumento di comunicazione emotiva oltre che di elevata importanza tecnica. L’Atech Racing, azienda con una decennale esperienza nel motorsport e con sede della distribuzione europea ad Asti, è molto apprezzata dai migliori piloti del panorama rallistico internazionale, essendo i suoi prodotti qualitativamente e tecnicamente ascrivibili a quelli “top di gamma”.

Prossimo impegno di Mauro Roma sarà il Rally Internazionale del Taro (PR), seconda prova dell’IRCup, in programma il 30 e 31 maggio, con il consueto supporto della scuderia torinese Winners Rally Team, con cui il driver ciociaro si appresterà ad affrontare la terza gara insieme.

Leggi anche

Rally del Casentino virtuale, iscrizioni aperte, previsti anche premi in denaro

“La realtà in un gioco” dice lo slogan del primo Rally del casentino E-Sport, organizzato …