venerdì , 22 Ottobre 2021

La nuova Renault Twingo R1 arriva nei rally italiani

L’idea della Twingo R1 nasce per dar seguito al successo ottenuto nelle scorse stagioni dalla Twingo R2 che, dopo aver debuttato nel 2010, continua ad avere un importante riscontro presso preparatori e piloti. Con questo spirito Renault Italia ha deciso di puntare sulla nuova Twingo, raccogliendo la sfida impegnativa di lavorare ad un’architettura con motore, trazione e trasmissione sul posteriore. Una soluzione, quella del “tutto dietro”, attualmente inedita nel panorama delle auto da rally.

Renault_Twingo_R1

Il progetto è stato ideato e sviluppato interamente da Renault Italia, insieme a STE – Sport Team Equipment – promoter dei Trofei Renault Rally, e al Team Gima Autosport. Twingo R1 si basa sul motore 900 TCe da 90 cavalli e, secondo il regolamento R1, entra nella Classe R1A (per le motorizzazioni turbo fino a 927 cm3 e le aspirate fino a 1.400 cm3). Nel pieno rispetto del regolamento che non consente modifiche al motore: l’attenzione dei tecnici si è concentrata sull’elettronica, con un guadagno di potenza di circa il 20%. Con una potenza che si attesta attualmente intorno ai 110 cavalli, e che potrebbe ulteriormente crescere nei prossimi step evolutivi, la nuova Twingo R1 punta fortemente sull’affidabilità e sulla sicurezza della vettura, non sottovalutando tutti gli accorgimenti per il contenimento dei costi di gestione.

Dopo oltre 1.000 km di test senza manifestare problemi, la Twingo R1 affronterà come gara-test il Rallye Sanremo, affidandosi a Federico Gasperetti, navigato da Federico Ferrari. Non è un caso che la prima gara-test sia stata affidata all’equipaggio Gasperetti – Ferrari; pilota e navigatore, infatti, oltre a seguirne lo sviluppo, regalarono alla Twingo R2 il primo successo assoluto a livello mondiale in occasione del 32° Rally degli Abeti e dell’Abetone nel 2014.

Il Kit Twingo R1A verrà proposto completo di assemblaggio: i clienti quindi che sceglieranno la nuova Twingo R1 la riceveranno pronta per la gara. Tra gli aspetti principali del kit, oltre all’evoluzione elettronica, sono previsti una dashboard specifica programmabile e la possibilità di acquisizione dati. Sul lato tecnico, unica concessione del regolamento è il rapporto finale accorciato, mentre si è lavorato molto sulla sicurezza, con il nuovo serbatoio FT3/99 che diventerà obbligatorio dal 2017, e un roll-bar specifico. La preparazione della vettura prevede, inoltre, dischi freno anteriori e pinze freno maggiorate, freno a mano idraulico, frizione specifica in rame, supporti motore rinforzati, cerchi specifici 16×6,5. La vettura, come detto, verrà consegnata già assemblata, con la preparazione completa della scocca e la verniciatura interna. Il costo del kit, al netto del costo della vettura stradale, è di 26.000€ iva esclusa.

twingo-r1-2jpg

La Twingo R1 sarà protagonista quest’anno del Trofeo Twingo R1 che comprenderà quattro gare del Campionato Italiano Rally: Rally Targa Florio, Rally del Friuli Venezia Giulia, Rally Roma Capitale e Rally Due Valli. Inoltre, verrà istituita una classifica ad hoc in 15 rally di zona con premi d’onore per ciascuna gara.

l 63° Rallye Sanremo prenderà il via venerdì 8 aprile alle 12.40 per concludersi sabato alle 16: al via ci saranno, oltre alla Twingo R1, i protagonisti del Trofeo Clio R3T Top.

(Comunicato Ufficio Stampa Renault Italia)

Leggi anche

66° Rallye Sanremo, traguardo raggiunto per Pasquale Pucella

E’ andata in archivio lo scorso weekend la prima tappa del Campionato Italiano Rally Junior …