mercoledì , 16 Giugno 2021

Paolo Amorisco vince la tappa salentina del Suzuki Rally Cup

Al Rally del Salento, il piemontese della Meteco Corse, in coppia con Alessandra Cavallotto s’aggiudica il terzo round del monomarca delle Swift Sport 1600 Gruppo N2. Punteggi e classifica del trofeo congelati in seguito alle decisioni della Direzione Gara al termine del rally. E’ un rally diverso, non facile, reso ancor più impegnativo dalla pioggia a tratti il Rally del Salento. Dal finale che non t’aspetti. La gara è vinta da Amorisco e Cavallotto, l’esito è confermato dal Collegio dei Commissari Sportivi della Federazione, ma lo stesso consesso commina una sanzione corrispondente ad un’ammonizione con diffida al concorrente per una irregolarità tecnica riscontrata sulla vettura in sede di Verifica Tecnica post gara.
Paolo Amorisco
In seguito alla decisione del Collegio dei Commissari, Suzuki Italia si riserva di assegnare i punteggi relativi alla classifica generale, quantificandoli come da regolamento del trofeo. Il Rally del Salento è stata comunque una sfida avvincente. Punteggiata da nove prove speciali su strade per lo più strette, delimitate dai tipici muretti a secco, la terza tappa della Suzuki Rally Cup è stata una prova diversa dal solito: temuta, ma gradita dai trofeisti, sofferta da tutti.

Il primo a andare al comando della classifica provvisoria è Paolo Amorisco, ma non è il dejavù di un dominio inscalfibile quello del cuneese. Il portacolori Meteco Corse subisce, infatti, l’attacco pesante di Alessandro Uliana e, dalla terza prova speciale, inizia il palleggio della posizione di testa, con il trevigiano della TRT che si porta avanti a tutti. Successivamente sono alcuni problemi agli ammortizzatori a rallentare il passo del veneto che viene superato da Amorisco. Il piemontese continua a spingere sull’acceleratore, fissa nuovi limiti temporali sulle piesse, ed il veneto fatica a tenerne il passo scivolando in quinta piazza.

Il secondo posto è ereditato da Dino Romano, il torinese che con la Swift Sport 1600 sbaglia la scelta delle gomme nei primi impegni cronometrati, per poi diventare velocissimo nelle ultime frazioni cronometrate, che s’aggiudica quando Amorisco controlla dall’alto del suo primato. Il cuneese vince la gara con buon margine sul torinese, terzo si piazza Marco Soliani attento a non commettere errori e portare a casa i punti che gli consentono di mantenersi nelle posizioni di vertice della classifica assoluta di campionato. Uliana termina quarto, precedendo il piemontese Mollo che ha corso praticamente tutta la gara senza interfono; più sfortunato invece è stato Davide Cagni, stoppato dalla rottura di un semiasse.

Classifica Trofeo Suzuki Rally Cup, dopo la nona prova speciale: 1. Amorisco – Cavallotto in 1h28’06″9; 2. Romano – Bologna a 28″8; 3. Soliani – Pittino a 2’55″2; 4. Uliana – Mirolo a 7’21″6; 5. Mollo – Batzari 7’25″4

Vincitori round Suzuki Rally Cup 2014:Marco Soliani e Cristian Darchi al Rally 1000 Miglia; Paolo Amorisco e Giulia Cresta al Rally della Lanterna; Amorisco e Cavallotto al Rally del Salento.

Leggi anche

Salento dolce-amaro per la New Jolly Motors

Lo scorso weekend in occasione del 51° Rally del Salento, gli alfieri della scuderia foggiana …