Rally di Roma ad alta tensione per Ford Racing

Il Rally di Roma Capitale, valido come sesta prova del Campionato Italiano Rally è stato caratterizzato da numerose problematiche che hanno condizionato le performance del team in ottica campionato. Se da un lato il varesino Andrea Crugnola, coadiuvato da Danilo Fappani alle note, registrava una immediata foratura sulla classica prova di Pico e successive difficoltà nel set-up vettura, dall’altro lato del team Giuseppe Testa in coppia con Massimo Bizzocchi registravano delle anomalie elettriche sulla loro Ford Fiesta R5 che nel corso del secondo giorno di gara costringevano l’equipaggio all’abbandono della gara.

La competizione, splendidamente organizzata dalla Motorsport Italia, dopo la prova spettacolo di apertura del Venerdì Colosseo quadrato, si trasferiva nella ciociarìa per la disputa di 7 prove speciali ed è proprio sulla prova di Pico-Greci che si registrava una ecatombe generale di forature nella quale rientravano entrambe gli equipaggi targati Gass Racing proseguendo poi nella successiva PS3 Roccasecca dove il driver molisano Giuseppe Testa alzava bandiera bianca con la propria Fiesta R5 ferma a bordo strada.

Il prosieguo della gara vedeva un Andrea Crugnola che tentava il recupero dei 2 minuti persi a causa della precedente foratura fino all’ultima prova della domenica chiudendo così al 4°posto del Campionato Italiano e grazie alla vittoria assoluta di Alexey Lukyanuk la casa automobilistica FORD continua a primeggiare nella classifica Costruttori del Campionato Italiano Rally.

-Classifica Piloti: 1°Andreucci p.ti 57; 2°Scandola 35; 3°Campedelli 34; 4°CRUGNOLA 33; 5°Scattolon 26.
-Classifica Costruttori: 1°FORD p.ti 84; 2°Skoda 81; 3° Peugeot 67.

Ufficio stampa
FORD Racing Italia

Leggi anche

66° Rallye Sanremo, traguardo raggiunto per Pasquale Pucella

E’ andata in archivio lo scorso weekend la prima tappa del Campionato Italiano Rally Junior …