domenica , 26 Settembre 2021

Rally Italia Talent, Genovese-Scamperle realizzano il sogno

Sulla pedana di arrivo del Rally d’Italia Sardegna si è avverato il sogno di Umberto Genovese e di Martina Scamperle: alla loro prima esperienza assoluta hanno concluso un rally di Campionato del Mondo …(solo per la cronaca al 39° posto assoluto). Dopo le Selezioni Regionali con oltre 4.000 partecipanti, la Semifinale e la Finale Umberto, tra i piloti, e Martina, tra i navigatori, sono risultati i vincitori della prima edizione di Rally Italia Talent che metteva in palio la partecipazione appunto al Rally d’Italia, unica gara italiana valida per il Campionato del Mondo Rally.
PODIO GENOVESE SCAMPERLE
Umberto Genovese, ha 22 anni è di Castelfranco Veneto, studente di Ingegneria Biomedica al Politecnico di Milano e non ha mai corso: “La mia emozione non si può descrivere, non riesco ancora a rendermi conto di quello che sto vivendo. Ho corso nella stessa gara con i miei idoli ! Esperienza fantastica, molto dura, ma grazie ad un Team fantastico siano arrivati alla fine. Voglio ringraziare il Team Gliese perché dopo il mio incontro ravvicinato con una pianta hanno fatto davvero un miracolo. Non so poi come avremmo fatto senza i nostri 2 angeli custodi, Simone Scattolin nel pre gara e Matteo Chiarcossi durante la gara. Cosa dire poi di Martina: semplicemente eccezionale. Ma un particolare ringraziamento a Renzo Magnani che ha inventato Rally Italia Talent e che ha permesso tutto questo. Un’esperienza che non potrò mai dimenticare e che consiglio a tutti i ragazzi che come me hanno la passione per il rally perché è un’opportunità unica per realizzare davvero un sogno. Più mi rendo conto che tutto questo è vero, più la mia felicità esplode a livello esponenziale: ho finito un rally mondiale alla mia prima esperienza! Ieri sera all’arrivo ad Alghero un ragazzino mi ha chiesto un autografo gli ho chiesto stupito se per caso non avesse sbagliato pilota, no mi ha risposto tu sei quello che ha vinto Rally Italia Talent … ”.

Martina Scamperle, ha 26 anni è di Verona, laureata in Ingegneria Meccanica e laureanda in Ingegneria Fluidodinamica all’Università di Padova e non ha mai corso: “Ma è vero ? Sono sveglia o sto ancora sognando ? Sono ancora incredula, sinceramente non me l’aspettavo, è stato veramente il realizzarsi di un sogno meraviglioso vista la mia grande passione per i rally. E poi partecipare come prima gara assoluta ad una gara di mondiale, sulla terra e per di più in Italia, stare a contatto diretto con i miei idoli che ho visto solo sui giornali e in televisione, ed arrivare al traguardo come loro è un’esperienza davvero fantastica. Umberto è stato perfetto, calmo e riflessivo. Il nostro obiettivo era arrivare in fondo e ci siamo riusciti. Ragazzi ci siamo davvero riusciti ! Non finirò mai di ringraziare tutto lo staff di Rally Italia Talent, in primis ovviamente Renzo Magnani l’ideatore di questa stupenda iniziativa,Simone Scattolin e Matteo Chiarcossi 2 “angeli” prodighi di consigli e sempre presenti nel momento del bisogno, il mitico Claudio Bortoletto, tutti grandi professionisti, così come i grandi ragazzi dell’assistenza del Team Gliese ma anche una grande famiglia, dove ho anche trovato nuovi amici con la mia stessa grande passione e che hanno continuato a sostenerci con il loro tifo. Io e Umberto eravamo spinti dai 5.000 iscritti di Rally Italia Talent che facevano il tifo per noi e abbiamo cercato di fare quello che era nelle nostre possibilità per non deluderli e speriamo di esserci riusciti. Che dire, sono al settimo cielo, grazie davvero a tutti. W Rally Italia Talent”

La Peugeot 208 R2 del Team Gliese si è dimostrata vettura assolutamente affidabile così come i pneumatici da terra Yokohama ADVAN A035. Un ringraziamento particolare alla Sparco che ha fornito i prodotti per la sicurezza. E’ arrivato così al gran finale e con un grande risultato l’iniziativa fortemente voluta dal Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, e con l’autorevole Patrocinio di FIA Action for Road Safety concesso direttamente dal Presidente Jean Todt, che ha riscosso un grandissimo successo con quasi 5.000 iscritti in sole 4 settimane, provenienti da tutta Italia. Scopri il Rally che c’è in te. Questo è in due parole Rally Italia Talent, pensato per offrire a tutti, l’opportunità di realizzare un sogno: partecipare almeno una volta da pilota o da navigatore ufficiale a un rally. L’obiettivo è individuare nuovi giovani talenti da introdurre nel mondo dell’automobilismo sportivo, per poi accompagnarli nel loro percorso di crescita, con il Progetto Rally Crowdfunding, innovativo strumento che verrà messo a disposizione dei vincitori e non solo, per individuare risorse utili a perseguire i propri obiettivi sportivi.

Visto l’enorme successo della prima edizione, a fine giugno si apriranno le iscrizioni per la seconda edizione.

Leggi anche

Rally Italia Sardegna, Pucella a punti in Gara 1

La doppia tappa del Rally Italia Sardegna valida per il Campionato Italiano Rally Junior 2019 …