domenica , 5 Dicembre 2021

Gran successo per la prima gara del Trofeo Rally Lazio

Durante il periodo invernale i promotori avevano studiato al meglio tutti i punti che avrebbero permesso al neonato Trofeo Rally Lazio di partire con il gusto piglio. I numeri parlano chiaro:ben sessantatre iscrizioni pervenute alle verifiche della Ronde valli arnaresi. Soddisfattissimi gli organizzatori. “Erano molti anni- asserisce Paolo Francescucci – che i concorrenti laziali aspettavano un campionato, il numero di adesioni ci ha dato ragione ,siamo convinti che crescerà ancor di più già dal prossimo Ronde Terra di Argil”.

Gianni D'Avelli vince il Rally Valli Arnaresi

La prima gara è andata in archivio. A qualche giorno di distanza è tempo di bilancio,un bilancio alquanto positivo,per un campionato nato da qualche settimana e che ha visto aderire anche equipaggi della vicine regioni Molise e Campania: “Nel nostro campionato possono prendere punti anche equipaggi provenienti da fuori regione -chiosa Mauro Persichilli- in quanto le manifestazioni rallystiche laziali sono oggetto di partecipazioni di piloti provenienti anche da altre zone d’Italia. Anche per questo che si doveva far nascere questo campionato!”. La gara è stata vinta da Gianni D’Avelli; il pilota di Ceccano ha sbaragliato il campo per quanto riguarda la classifica assoluta della gara, mentre per il campionato nella classe S2000-R4-R5 il preparatore comanda i giochi sul romano Massimiliano Rendina(Mitsubishi Lancer Evo IX R4) e il frusinate Emanuele Giannetti assistito da Pizzuti Felice (Mitsubishi Lancer Evo IX R4). In R3C Mauro Roma e Andrea Colapietro (Clio R3) ,tra l’altro autori di una bella gara, dominano in classe. Il secondo posto è per il copilota campano Fiore Iscaro. Un altro iscritto non laziale lo troviamo in testa nel raggruppamentoS1600-A7:è il molisano Mario Testa, pilota di lungo corso con all’attivo successi assoluti, anche in gare di slalom. Ad Arnara, assistito da Emanuele Inglesi, ha avuto la meglio sui locali Santoro-Buono (Fiat Punto S1600) e Marco Oddi in gara con Marco Del Greco (Clio A7) . Ancora due campani li troviamo in testa in A8: sono Dello Russo-Aiezza (Lancia Delta hf). Tra le piccoline A0-A5-A6 il giovane Enzo Tiberia assistito da Roberto Celli hanno la meglio sui sempre incisivi Mario Trotta e Marco Lepore, ad Arnara frenati da vari problemi. Il terzo posto di classe in campionato è per Mauro Pizzuti e Adimira Di Sarra. Per quanto concerne la classe N3 il giovane Alessandro Speranzini, coadiuvato dall’appassionato Giuseppe Cellante, all’arrivo è secondo di classe ma il piazzamento gli è sufficiente per prendere la testa della classifica N3 nel trofeo. In N2 il copilota di Pontecorvo Massimiliano Luzzi comanda sull’equipaggio Pavia-Lunghi (Peugeot 106 Rallye). Tra le Racing Start intanto svettano Turri-Moscardini (Clio R3). Prossimo appuntamento il Ronde Terra di Argil, a Pofi il 30 marzo prossimo,dove le classifiche prenderanno forma, involando verso la vetta sia i piloti che i copiloti iscritti. Arnara ha segnato anche i primi ritiri ,tra questi figurano Di Cosimo Francescucci;Francescucci- Di Manna;Bagnoli-Roma;Marcoccia-Costantini;Di Maggio-Femiani;Olevano-Moro;Di Stasio- Lautieri;Campagna Michele.

Maggiori informazioni su www.trofeorallylazio.it

Photo credit: rallyplus.it

Leggi anche

Sono Minchella – Garzuoli i vincitori del Trofeo Rally Lazio 2015, il 28 febbraio le premiazioni

Il Trofeo Rally Lazio 2015 si è concluso con la consueta gara laziale di fine …