giovedì , 17 Giugno 2021

Grandi novità per l’edizione “31” del Rally Valdinievole

Un percorso radicalmente rivisto, nel quale riaffiora forte la tradizione, ed una logistica generale in ampia parte modificata, sono i caratteri salienti del 31° Rally Valdinievole, in programma per il 2 e 3 maggio, organizzato per il secondo anno dalla Jolly Racing Team di Larciano, uno dei sodalizi più attivi del motorsport toscano.
CIAVARELLA-VALDINIEVOLE 2014
Il Rally della Valdinievole quest’anno arriva a proporsi ai piloti, agli addetti ai lavori ed agli appassionati con un volto nuovo, con nuovi stimoli. Offrirà una versione che rivoluziona in ampia parte il passato, pur mantenendo intatti i valori tecnici e sportivi ispirati dalla tradizione della gara, avendo ripreso alcune strade che non venivano utilizzate da tempo.

Terzo atto del Trofeo Rally Nazionali di IV zona, valido anche per l’Open Rally Toscano e per il Trofeo ACI Lucca, l’evento anche quest’anno ha il forte sostegno dell’Automobile Club Pistoia, gode del patrocinio della Provincia di Pistoia, sempre collaborativa con l’automobilismo locale, ed ovviamente il Comune di Larciano ha avuto parte importante al fianco dell’Organizzazione.

Sono previsti 318,57 chilometri totali punteggiati da 9 prove speciali in totale per 81,490 di distanza competitiva. Nel dettaglio i concorrenti si troveranno ad affrontare quattro diverse prove, tre delle quali da ripetere due volte ed una per tre volte. Sarà un percorso esaltante, proprio perché proposto in una nuova veste ed anche perché nella sua novità, andrà a proporre strade che hanno fatto la storia dei rallies nel pistoiese e non solo.

Verrà riproposta la doppia sfida iniziale del sabato (2 maggio) a Larciano, ideata l’anno scorso, con la novità che verranno effettuati due giri nel centro cittadino, per creare spettacolo. Il fulcro della gara sarà poi l’indomani, domenica 3 maggio, con l’altra novità della “piesse” di Vellano, da correre in discesa, disputata l’ultima volta nel 2007 quando la gara era “internazionale”. Ritornerà poi la celebre “Buggiano”, ed un altro grande rientro, dopo almeno 15 anni, sarà quello della prova nella Val di Torbola, nel Comune di Pescia: un nastro di asfalto di 14 chilometri con partenza da Stiappa, poi contrassegnata dalla “storica” inversione di Lanciole e con il fine prova alla Macchia Antonini.

Oltre ad aver messo mano in modo radicale al percorso, come già accennato, l’organizzazione ha rivisto la logistica generale, con il parco assistenza previsto a Larciano in Località Castelmartini e per i riordinamenti si è pensato a Larciano stessa e di tornare a Marliana che, grazie al forte stimolo del Comune, ha sempre voluto il passaggio del rally. Partenza ed arrivo saranno a Larciano, le verifiche amministrative che verranno organizzate presso il Ready Center (nel centro cittadino, sede anche del Quartier Generale dell’evento), mentre quelle tecniche presso la Carrozzeria Monti di Larciano. Altra novità che riguarda gli equipaggi, l’introduzione dello Shakedown, il test con le vetture da gara, previsto (necessaria la prenotazione)per la mattina di sabato 2 maggio dalle ore 10,30 alle 10,30 in un tratto della Prova Speciale 1-2 di Larciano.

Il sito web www.jollyracingteam.it è punto di riferimento per tutte le informazioni inerenti la gara, costantemente aggiornato. Lo scorso anno la gara venne vinta dalla Ford Fiesta R5 del massese Gabriele Ciavarella (nella foto di INCERPI), davanti alla Citroen DS3 R5 del lucchese Rudy Michelini.

Leggi anche

Classifiche finali TRN, Bergantino è il vice campione, Garzia poker di vittorie

Si è concluso con grandi numeri il TRN 2015 della 5^Zona. Grazie al boom di …