venerdì , 6 Agosto 2021

Max Giannini e “Rally oltre ogni frontiera” insieme per la solidarietà

Il pilota di Chiesina Uzzanese, in procinto di inaugurare la propria stagione agonistica nel Campionato Italiano Rally, si è reso parte integrante del successo ottenuto dalla kermesse solidale di domenica 23, a Ripa di Seravezza. Un’esposizione statica di vetture da rally interamente dedicata ai ragazzi diversamente abili.

parcomacchineE’ iniziato sotto il segno della solidarietà, il 2014 sportivo di Massimiliano Giannini. Il pilota di Chiesina Uzzanese, pronto ad “allacciare le cinture” nell’imminente Campionato Italiano Rally 2014, si è reso parte integrante di un evento volto alla sensibilizzazione che – a Ripa di Seravezza, domenica 23 scorsa – ha reso protagonisti i ragazzi diversamente abili, avvicinandoli al mondo dei rally ed ai suoi interpreti. Una manifestazione, “Il Rally oltre ogni frontiera”, che ha saputo mettere da parte l’agonismo ma che, grazie all’esposizione statica delle vetture presenti, ha coinvolto a pieno i numerosi ragazzi partecipanti. Una “chiamata” alla quale Massimiliano Giannini ha risposto più che positivamente, presentandosi nella location della famosa “Città del Marmo” al seguito delle tre vetture della struttura di famiglia. La Peugeot 106, affidata nella passata stagione ad alcuni tra gli esponenti del rallismo giovanile toscano, la Citroen C2 con cui si è ritagliato in passato il successo di 6a Zona (il campionato regionale) e la nuova Peugeot 208 R2B, vettura con cui il pistoiese affronterà il Campionato Italiano Rally alle porte. L’occasione – per Giannini – di rendere partecipi anche i partner che lo stanno affiancando nella programmazione agonistica: Bardahl, Hankook, Ottica Appolloni, Macelleria Carnicelli, Filiè Maurizio Imballaggi, Diamar, Automeccanica e BCC Versilia Lunigiana e Garfagnana.

Leggi anche

Stefano Baccega alfiere di Ford Racing al 63° Rallye Sanremo

Atto secondo del Campionato Italiano Rally 2016 , la Ford Racing con il suo driver …