domenica , 20 Giugno 2021

Primi nomi importanti per il 37° Rally di Pico

Ancora da definire il parco partenti del rally di Pico numero 37, gara valida per il Trofeo Rally Nazionale della Quinta Zona che aspira a salire la scala dei valori all’interno della competizione. Il nuovo comitato organizzatore è al lavoro per far sì che alla gara ciociara ci sia un parterre di piloti e vetture di tutto rispetto.
10439026_10153201885139816_5214262754761500045_n
Quando manca ancora del tempo alla chiusura delle iscrizioni sembrano certe le presenze di Minchella (207 S2000), Gianni D’Avelli (207 S2000), Fabio Carnevale (207 S2000), Gravante (207 S2000), Mario Sulpizio (Abarth S2000), Fabio Gianfico con una Mitsubishi in configurazione R4, altri driver, dopo aver acquisito informazioni sulla gara stanno definendo la loro presenza in virtù dei loro programmi sportivi. Per alcuni di questi sarebbe il debutto in terra ciociara, richiamati dal tam-tam che vede la gara più longeva del Lazio e tra le prime d’Italia nei piani di molti preparatori e noleggiatori, che la stanno proponendo ai loro equipaggi. Nonostante il periodo finanziario nazionale difficile che si ripercuote anche in campo sportivo, il nuovo comitato organizzatore non si è perso d’animo, anzi, ha incrementato ancora di più il proprio lavoro, proprio per proporre un grande evento sportivo, degno della tradizione del Pico Rally. Le parole del comitato organizzatore non lasciano spazio a nessun dubbio, a Pico e dintorni si assisterà al solito grande weekend di motori del Rally di Pico che sabato sera (23 maggio) sarà presentato nel corso di una serata in piazza Ferrucci. Al momento dovrebbe essere cinque le vetture super 2000 al via della gara ciociara, ma il numero è destinato a salire perché alcuni piloti di qualità sono in trattativa con i propri sponsor, non è escluso che al via ci possano essere due Fiesta R5. I riflettori sono infatti puntati su queste vetture, che potrebbero essere le vedette della gara, unitamente al loro driver. Le sorprese però potrebbero arrivare anche dalle altre classi, soprattutto dalla R3C dove negli ultimi tempi hanno espresso grandi numeri in fatto di presenza. Insomma, tanta carne al fuoco, per una gara che si preannuncia molto avvincente. Nei primi giorni della prossima settimana si conoscerà l’elenco degli iscritti e con esso scatterà il pronostico per il vincitore del rally di Pico 2015. La gara partirà la sera del 30 maggio con la “Pico Night” alla ore 21.00. L’indomani, la seconda giornata di gara con alle ore 8.01 il via alla seconda “piesse” e a seguire tutte le altre alla luce del sole, con l’arrivo del primo concorrente fissato alle 17.30 in piazza Ferrucci.

Ufficio stampa Rally di Pico

Leggi anche

Max Rendina nominato ambasciatore dello sport del comune di Pico

Il Sindaco di Pico Ornella Carnevale ha conferito l’onorificenza di ambasciatore per lo sport del …