venerdì , 17 Settembre 2021

Rally della Lanterna, grande lotta tra Pedersoli e Signor, Laganà primo nel Gr.N

E’ partita sotto il segno dello spettacolo la trentesima edizione del Rally della Lanterna, accompagnata dalla diciassettesima edizione del Rally Appennino Ligure. Dopo il consueto bagno dei folla del Palasport i concorrenti non si sono risparmiati fin dal primo metro di prova speciale, trovando fortunatamente condizioni climatiche buone. La pioggia per il momento ha abbandonato l’entroterra genovese, con il fondo stradale che si è asciugato durante la notte.Dopo il primo giro sulle PS è Luca Pedersoli a comandare la classifica provvisoria, con 3”1 di vantaggio su Marco Signor e 53”9 su Paolo Porro. Al quarto posto si trova Manuel Sossella con la Ford Fiesta a 1’04”3, seguito da Simone Miele, quinto con la Citroen Xsara a 1’28”5. Qualche problema di troppo per Sossella, che danneggia il disco del freno posteriore sinistro dopo una leggera toccata, mentre Garosci (Citroen Xasra) si ritira in seguito ad una foratura.
Luca Pedersoli Rally della Lanterna
PS1 “Palasport” Km 1.6: Oltre duemila persone hanno assistito ad un grande spettacolo, un crescendo di emozioni culminato  con le sfide tra gli equipaggi delle WRC ed arricchito dalle esibizioni del drifter Stefano Bastogi. La standing ovation del pubblico è stata tutta per Marco Signor, vincitore della sfida con la Ford Focus in 144”6, solo un secondo meglio della Ford Fiesta di Sossella e 1”4 meglio della Citroen C4 di Pedersoli. Quarta posizione per Porro (Citroen C4) a 2”7, seguito dalla prima Super 2000, la Peugeot 207 di Roncoroni, quinto a 3”1. Non sono mancati i colpi di scena, su tutti la toccata di Bosca, che ha perso la ruota posteriore sinistra, percorrendo oltre metà prova su tre ruote.

PS2 “My Way” Km 13,8: Dopo la pioggia di ieri I concorrenti trovano un cielo che si va rasserenando, con le prove speciali quasi completamente asciutte. Luca Pedersoli mette subito in chiaro le sue intenzioni, vincendo la prima prova in 10’19”2, con 3”8 su Signor e 11”3 su Sossella, che sembra non pagare troppo alla concorrenza nonostante la cilindrata inferiore della sua Fiesta. Quarto è Miele (Citroen Xsara) a 28”3, seguito da Bianco (Ford Focus) a 29”4. Inizio di gara in salita per Garosci (Citroen Xsara), che fora una gomma e perde oltre due minuti.

PS3 “Massimo Canevari” Km 26,7: Signor cerca di piazzare il primo affondo e si porta al comando della provvisoria, vincendo la prova più lunga con il tempo di 17’35”9. Pedersoli è secondo a 3”5, mentre Porro è terzo a 14”4. Quarto tempo per Miele a 36”, seguito da Sossella a 36”3. Bosca è sesto e primo delle Super 2000 a 47”5, davanti a Vescovi, primo tra le due ruote motrici con la Renault Clio R3 a 1’05”2.

PS4 “Torriglia” Km 10,2: La lotta al vertice si fa serrata, con Pedersoli che risponde subito a Signor e vince la quarta prova speciale in 7’24”, con 4”2 di vantaggio sull’avversario, riportandosi nuovamente al comando. Porro è terzo in prova a 8”, seguito da Miele a 15”9 e da Bosca a 19”7. Grande affluenza di pubblico sulla prova speciale, specialmente nella zona del passaggio sotto al cavalcavia della Strada Statale 45, che in occasione del Lanterna diventa un vero e proprio stadio.

Leggi anche

Salento dolce-amaro per la New Jolly Motors

Lo scorso weekend in occasione del 51° Rally del Salento, gli alfieri della scuderia foggiana …