giovedì , 23 Settembre 2021

Rally Valli Arnaresi, una vittoria speciale per Gianni D’Avelli

Tutto secondo i piani nella seconda edizione del Rally Ronde Valli Arnaresi, per il secondo anno gli uomini della Seven Team hanno confermato le loro capacità, imbastendo una gara di alto livello con un buon numero di partecipanti, circa cinquanta; come nella passata edizione  i dinamici promotori non hanno dimenticato gli amici rallisti prematuramente scomparsi;  Benedetto D’Avelli e Giuseppe Roma. La gara ha preso il via sabato sera alle 19 con la consueta cerimonia di partenza  dalla piazza principale di Arnara.
D'avelli_1017
Photo credit: Artdigitalstudio.it
Fin dal pronti e via di Domenica mattina, il rally  ha visto il monologo del locale Gianni D’Avelli con al fianco il pavese Giorgio Altafin. Per il pilota-preparatore, questa volta in gara con la Ford Fiesta R5 del team BerniniRally, questo rally ha un sapore particolare, essendo intitolato alla memoria del papà Benedetto prematuramente scomparso,  per lui questa rappresenta la vittoria più importante, della sua ventennale e florida carriera agonistica. Ha provato a contrastarlo Marco Tempestini in gara con Lucio Baggio, per i due che dividevano  una Fiesta R5, un acuto sulla terza Ps e il secondo posto finale.

gianni d'avelli_1944

Chiude il podio Massimiliano Rendina con alle note il fidato Mario Pizzuti, per l’equipaggio della vettura dei tre diamanti  è stata una gara di allenamento in vista dell’impegno mondiale in Messico i primi di marzo. Fuori dal podio Emanuele Giannetti e Felice Pizzuti autori di una bella e positiva  gara, come positiva è stata la prestazione di Belaabdouni-Girolami Peugeot S2000, con questo risultato hanno confermato l’exploit di Sperlonga 2013.

Tempestini_1010

Seguono “Mattonen”-Micheli e Roma-Colapietro: su quest’ultimi pesa una penalità all’uscita del primo parco assistenza scaturita da un ritardo dovuta all’ultime regolazioni sulla Renault Clio r3. Nota positiva viene dal fatto che, ben otto equipaggi della provincia di Frosinone chiudevano nei primi 10; tra questi figurano M. Roma-Colapietro su Renault Clio R3,  Marcoccia-Corso primi di R2B, Speranzini-Cellante secondi di N3. Di rilievo la gara di Tiberia-Celli  sempre spettacolari primi di a0 con la Fiat 600 Sporting.

Rendina_0225

Gara positiva anche per Oddi-Del Greco Clio Wialliams A7, proprio Marco Oddi  alla seconda esperienza con una Renault  Clio A7 ricorda l’amico Peppotto  con delle gigantografie sulla propria vettura , Testa-Inglesi Clio S1600,Trotta-Lepore 106 A6, Pavia-Lungi N2, Delle Fratte-Taglienti A5. Un numeroso pubblico ha seguito la selettiva gara ,valida come prima prova del neonato Trofeo Rally Lazio, la manifestazione   ha visto tagliare il traguardo  a soli 37 equipaggi. Prossimo impegno il rally ronde terra di Argil a Pofi l’ultima domenica di  marzo.

Photo credit: Artdigitalstudio.it

podio_1959

Leggi anche

Max Rendina sarà al via del Rally Balcone delle Marche

Max Rendina sarà al Rally Balcone delle Marche, gara su terra valida come terza gara …