domenica , 20 Giugno 2021

Un grande elenco iscritti per l’Historic Rally Vallate Aretine

L’Historic Rally Vallate Aretine fa il suo debutto nel prestigioso Campionato Italiano Rally Auto Storiche, inaugurando la stagione 2014 della massima serie tricolore. La scuderia Etruria di Bibbiena propone il rally tutto su fondo asfaltato e con l’imprinting di una organizzazione di altissimo livello. La città di Arezzo, già più volte protagonista di spicco del percorso del rallye di Sanremo mondiale e del San Marino Europeo, è il cuore operativo ed apre nuovamente il suo “salotto buono”, la splendida Piazza Grande, per partenza ed arrivo.

Historic Rally Vallate Aretine

TANTI CAMPIONI E SPLENDIDE VETTURE AL VIA DELLA GARA ARETINA
Tanti iscritti e alta qualità di piloti e vetture premiano, già alla vigilia, il lavoro degli Organizzatori. Ben ottantatre in totale, dei quali diciotto nella Regolarità storica e quattordici A112 Abarth iscritte nell’agguerrito Trofeo dedicato. Tra i sicuri protagonisti spiccano molti nomi, tutti papabili per la vittoria assoluta. Tra questi il bresciano “Pedro” al secolo Massimo Pedretti, due volte campione europeo tra le Storiche nell’ultimo biennio, al via con la Lancia 037, il campione vicentino “Lucky” Battistolli, vincitore ad Arezzo lo scorso anno, che si ripresenta con la splendida Ferrari 308 Gtb, questa volta “vestita” OlioFiat, il biellese Davide Negri, che sfida tutti con la affascinante Audi Quattro, stessa vettura che porta in gara il valenzano Andrea Zivian. A rendere loro difficile la vita, un plotone di Porsche 911 in varie versioni e in vari Rappruppamenti, tutte assai competitive. Come quelle del giovane bresciano Nicholas Montini, e l’altra di suo padre Roberto, del comasco Luca Ambrosoli, vincitore sulle speciali aretine nelle prime due edizioni, in gara con il giornalista Andrea Nicoli alle note, di Luigi Zampaglione, campione europeo 2013 di 1° Raggruppamento, del veronese Nicola Patuzzo, del senese Alberto Salvini, del veneto Dino Tolfo, del lombardo Emanuele Paganoni, del lucchese Riccardo De Bellis, del siciliano Giovanni Spinnato. Da tenere d’occhio anche la Opel Ascona 400 del pratese Brunero Guarducci, la Ford Escort Rs di Enrico Guggiari, la Porsche 914/6 di Maraldi, la Bmw 2002 Ti del siciliano Marco Savioli, la Opel Kadett Gte del pistoiese Piergiorgio Barsanti.

A fare spettacolo poi ci penseranno due campioni del calibro di Federico Ormezzano, sempre funambolico con la Talbot Lotus e Bruno Bentivogli, con la Alfetta GTV6. L’Historic Rally Vallate Aretine coincide con l’8 marzo, Festa della Donna. E al via della gara aretina c’è un pattuglia di campionesse di rango: Betty Tognana leggerà le note a Federico Ormezzano, “Micky” Martinelli ad Alessandro Ancona mentre, tra le A112 Trofeo, sarà il duo Fiorenza Soave e Chantal Galli a sfidare la concorrenza maschile. Con una splendida Lancia 037 sarà al via l’equipaggio composto da Paolo Baggio e Flavio Zanella: chi ama i rally non può non ricordare Piero Baggio, prematuramente scomparso, che insieme al fratello Paolo aveva ruoli di primo piano nel promuovere il rallismo nazionale di qualche anno fa.

LE ALTRE VALIDITA’ DELLA GARA
Il 4° Historic Rally Vallate Aretine sarà aperto anche agli equipaggi della Regolarità Storica, oltre ad essere valido il Trofeo A112 Abarth, per il Challenge Rally Autostoriche e per il Trofeo Tre Regioni, riservato alla Regolarità Sport. Le numerose e splendide Porsche al via del Tricolore storico battaglieranno anche per la prestigiosa Michelin Porsche Historic Rally Cup 2014, una serie che ha il patrocinio di Michelin e di Porsche Italia. Il 4° Historic Rally Vallate Aretine sarà valido anche per la sezione Trofeo Rally Storici dell’Open Rally Campionato Toscano Aci Csai.

CERRATO, AGHINI E PINTO TESTIMONIAL DI LUSSO
Dario Cerrato, due volte Campione Europeo Rally e sei volte Campione Italiano e più volte a podio nel Rally di Sanremo mondiale, Andrea Aghini, due titoli tricolori in bacheca, ma anche la indimenticabile vittoria nel Sanremo mondiale del 1992, con la Lancia Delta ufficiala, e altri podi iridati in carriera, Lele Pinto, uno dei primi piloti professionisti negli anni ’60 e ’70, pilota ufficiale Fiat e Lancia, vincitore di un Campionato Europeo Rally e del rally iridato del Portogallo nel 1974 saranno tra gli apripista e i testimonial di lusso dell’evento aretino.

BANCA ETRURIA ANCORA A FIANCO DELL’HISTORIC RALLY VALLATE ARETINE
Banca Etruria, importante Istituto di Credito di riferimento del territorio, sarà main- sponsor dell’Historic Rally Vallate Aretine, che accompagna, con entusiasmo, fin dalla prima edizione. Emanuele Cuccaro, Vicedirettore Generale di Banca Etruria, conferma “la soddisfazione dell’Istituto di Credito nel continuare a dare sostegno ad una manifestazione rilevante a livello nazionale ed internazionale come l’Historic Rally Vallate Aretine, iniziativa in grado di generare elementi importanti di vitalità sociale a valorizzazione delle eccellenze del territorio e della nostra città”.

LA STRUTTURA DELLA MANIFESTAZIONE
Arezzo, con il suo centro città, e in particolare con la storica piazza Grande, prestigioso palcoscenico di partenze ed arrivi, sarà il cuore del 4° Historic Rally Vallate Aretine. Le verifiche tecnico-sportive pre-gara si svolgeranno, venerdì 7 marzo, presso l’Hotel Etrusco di Arezzo, mentre la “permanence” del rally (Direzione Gara, Segreteria, Sala Stampa) sarà ubicata presso l’Hotel Continentale, cuore aretino della passione per i rally, con Piero Comanducci a fare gli onori di casa, presentando preziosi estratti dal suo archivio di filmati rallistici d’annata. Partenze ed arrivi della gara, che si svolgerà interamente nella giornata di sabato 8 marzo, avranno sede nella splendida Piazza Grande, il salotto medievale della città. Otto saranno le prove speciali, quattro (Portole, Rassinata, Ponte alla Piera, La Verna) da ripetere due volte, tutte su fondo asfaltato, ricamate sulle colline intorno ad Arezzo e nelle vallate del Casentino, della Valdichiana e della Valtiberina. Due i Riordinamenti in programma, uno a Bibbiena e l’altro ad Arezzo.

IN RICORDO DI ANDREA ULIVI IL PREMIO AL MIGLIOR NAVIGATORE
L’Historic Rally delle Vallate Aretine continua a mantenere vivo il ricordo di Andrea Ulivi, medico sportivo, navigatore di grande valore, anche in squadre ufficiali, nonchè figura di spicco del rallismo aretino: anche quest’anno l’ambito Trofeo in sua memoria andrà a premiare il navigatore primo classificato.

PREMIO GIORNALISTICO PAOLO TODISCO GRANDE
Anche l’Historic Rally Vallate Aretine, come tutte le gare automobilistiche che si svolgono in provincia di Arezzo, fa parte del Premio Giornalistico Paolo Todisco Grande, istituito da Scuderia Etruria Racing di Bibbiena e l’Automobil Club di Arezzo in memoria del giornalista aretino, appassionato di automobilismo sportivo, ideatore e coordinatore della trasmissione “ A tutto gas” sulla emittente aretina TSD, prematuramente scomparso nel giugno 2013.

Leggi anche

Rubicone Corse al Rally del Salento con due equipaggi

Pronti per il terzo round del neo Campionato Italiano WRC, il 47° Rally del Salento …